CARTE NAUTICHE SICILIA PDF

Bojador a Sluis in Fiandra comprese le Isole Britanniche a cominciare dalla fine del sec. I cartografi che le componevano le designavano col nome di carta o tabula, mentre qualche scrittore medievale le indica col nome di compasso cfr. Qualche scrittore Giovanni da Uzzano, chiama compasso il portolano. Il termine di carte lossodromiche, proposto da A. Per evitare confusione, gli 8 venti principali interi sono in nero, i mezzi venti in verde e le 16 quarte in rosso: hanno i colori delle cuspidi delle rose, che spesso sono disegnate. Per renderla bianca e liscia si strofinava con biacca e si asciugava con un panno bianco.

Author:Bazahn Kazikinos
Country:El Salvador
Language:English (Spanish)
Genre:Automotive
Published (Last):14 January 2004
Pages:136
PDF File Size:10.6 Mb
ePub File Size:1.98 Mb
ISBN:789-6-84795-169-6
Downloads:25560
Price:Free* [*Free Regsitration Required]
Uploader:Tojagar



Per la ricostruzione storica delle nostre terre e dei nostri luoghi nel periodo medievale, dai primordi fino al XVI secolo in poi, la documentazione sulle fonti storiche sono molto scarse. In particolare, nel medioevo fino alla caduta del Regno di Napoli aragonese, sono scarsissime le fonti e le testimonianze andate perse nei vari conflitti succedutivi nei se- coli.

Parte dei documenti angioini e poi aragonesi sono andati persi definitivamente con gli incendi degli archivi borbonici distrutti dai francesi napoleonici. Si sono salvati gli archivi e le biblioteche di siti come la Badia di Cava dei Tirreni o di Cividale ecc….. Si ritiene che la cartografia nautica abbia avuto inizio in Italia, probabilmente a causa della sua posizione centrale nel Mare Mediterraneo.

Nel Medioevo furono rinomati compilatori di portolani i genovesi e i veneziani. La compilazione di portolani nel senso di carte nautiche si diffuse rapidamente ovunque. Portolano, grafici por- tolano sono le mappe di navigazione basate sulle direzioni della bussola e distanze sti- mati osservati dai piloti in mare.

Quelli conosciuti risalgono tutti al XIII secolo. Gli Atlanti nautici, le carte nautiche o portolani di Pietro Vesconte, le prime datate e firmate. Il cartografo Pietro Vesconte, fu attivo tra il e il , con la produzione di numero- se mappe. Nella storia della cartografia mondiale, le prime carte datate e firmate sono quelle di Pietro Vesconte.

Ma vediamo in particolare queste carte. La carta nautica di Pietro Vesconte, la prima firmata e datata Fig. Mollat Du Jourdin Figg. Si tratta di una car- ta manoscritta e miniata a colori, importantissima per i toponimi che ivi figurano. Tra i n. Sapri in un Atlante del Vesconte datato Figg. Nella Fig. La carta o tavola n. Sapri in un Atlante di Vesconte-Senudo del Opera di propaganda per la ripresa della crociata, illustrata dal cartografo genovese Pietro Vesconte e curata dal veneziano Marin Sanudo Torsello.

Mar nero, Egeo 3. Palestina e Mediterraneo orientale. Questa carta Fig. Nella tavola n. Note bibliografiche: 1 Attanasio F. Si veda pure: Silvestri A. Francesco Forte, Guida, Napoli, Ferraro, Napoli, , p. Il documento pubblicato dal Volpe F. Appendice I, p. III, p. Noi pubblichiamo quella tratta dal testo di De La Ronciere A.

Bramante, Milano, , tav. Bramante, Milano, , commento alla tavole, pagg. II e, in Nordenskjold, Periplus, tav. Ge DD IX, 2 in alto. II, tav. III, 2 Fig. Marsilio, Venezia, , Tav.

II, pp. Gli unici esemplari. Le Figg. Logos, Modena, , pp. XLIVa n.

ESCUELA SABATICA SEGUNDO TRIMESTRE 2013 PDF

CARTE NAUTICHE E PESCA

Per la ricostruzione storica delle nostre terre e dei nostri luoghi nel periodo medievale, dai primordi fino al XVI secolo in poi, la documentazione sulle fonti storiche sono molto scarse. In particolare, nel medioevo fino alla caduta del Regno di Napoli aragonese, sono scarsissime le fonti e le testimonianze andate perse nei vari conflitti succedutivi nei se- coli. Parte dei documenti angioini e poi aragonesi sono andati persi definitivamente con gli incendi degli archivi borbonici distrutti dai francesi napoleonici. Si sono salvati gli archivi e le biblioteche di siti come la Badia di Cava dei Tirreni o di Cividale ecc….. Si ritiene che la cartografia nautica abbia avuto inizio in Italia, probabilmente a causa della sua posizione centrale nel Mare Mediterraneo. Nel Medioevo furono rinomati compilatori di portolani i genovesi e i veneziani.

LIBROS DE ANA CATALINA EMMERICH PDF

Libreria Un Mare di Libri

COM 1. Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli Utenti. Specifiche informative di sintesi verranno progressivamente riportate o visualizzate nelle pagine del sito predisposte per particolari servizi a richiesta. I trattamenti dei dati connessi ai servizi web sono curati solo da personale incaricato amministrativo, commerciale e da soggetti esterni come fornitori di servizi tecnici terzi, corrieri postali, hosting provider autorizzati da parte del Titolare.

2006 IFGC PDF

Carte nautiche e Carteggio

.

Related Articles